I regolatori di Dubai chiedono un feedback pubblico sulle proposte di legge sulle criptovalute

I regolatori finanziari a Dubai hanno promulgato una finestra di 30 giorni per i commenti pubblici sulle normative sui token di sicurezza.

La Dubai Financial Services Authority, o DFSA, sta continuando i suoi sforzi per creare un quadro standardizzato per le normative sulle criptovalute nella megalopoli

Secondo un comunicato stampa della DFSA emesso lunedì, il regolatore finanziario di Dubai ha invitato i membri del pubblico a presentare commenti sulle sue proposte di regolamento per le criptovalute considerate token di sicurezza.

La fase dei commenti pubblici del processo durerà 30 giorni e fa parte delle modalità per l’istituzione del „Framework for Regulating Security Tokens“ della DFSA.

L’infrastruttura dei token di sicurezza di Dubai si concentra sulla fornitura di chiarezza normativa in tre principali aree di preoccupazione. La prima parte si occupa della creazione di un quadro regolamentato per l’offerta e la negoziazione di titoli digitali agli investitori, compresi gli acquirenti al dettaglio.

La DFSA sta dando la priorità ai protocolli di controllo della qualità per proteggere gli investitori al dettaglio con emittenti di token di sicurezza che rispettano i severi requisiti di divulgazione nei loro prospetti

La terza area di interesse per la DFSA si concentra sui servizi di supporto associati ai token di sicurezza. Questi includono fornitori di custodia di asset e servizi di consulenza.

Commentando la necessità di regolamenti chiari per i token di sicurezza basati sulla tecnologia di registro decentralizzata, l’amministratore delegato della DFSA Bryan Stirewalt ha dichiarato:

“La proposta di regolamentazione dei token di sicurezza è una pietra miliare nell’aprire un percorso chiaro e certo per quegli emittenti che desiderano raccogliere capitali nel o dal DIFC utilizzando DLT e tecnologie simili. E per quelle aziende che intendono essere coinvolte in questo mercato, conducendo o fornendo servizi finanziari „.

Secondo Stirewalt, l’obiettivo della DFSA è trovare un equilibrio tra la supervisione normativa e la promozione dell’innovazione nello spazio delle risorse digitali. L’agenzia di regolamentazione prevede di pubblicare leggi per i token di utilità e i „token di scambio“ più avanti nel 2021.

In effetti, la città è diventata un hub per la tecnologia crittografica e blockchain nella regione del Golfo. A febbraio, Kiklabb, una società di licenze di proprietà statale, ha iniziato ad accettare pagamenti in criptovaluta .

Nel luglio 2020, il governo degli Emirati Arabi Uniti ha lanciato una piattaforma Know Your Customer basata su blockchain .